LGCT: grande attesa per la tappa romana




Allo Stadio dei Marmi Pietro Mennea azzurri in prima linea

 

E’ cominciato il conto alla rovescia per l’edizione 2018 della tappa romana del Longines Global Champions Tour di Roma. L’evento è in programma dal 6 al 9 di settembre nella splendida location dello Stadio dei Marmi Pietro Mennea al Foro Italico, cuore pulsante dello sport italiano proprio a un passo dalla sede del Comitato Olimpico Nazionale Italiano.

 

Attesi a Roma per il quindicesimo ‘leg’ del circuito internazionale ideato da Jan Tops i migliori cavalieri e amazzoni del momento, che avranno il tempo di saltare a Roma, prima di volare direttamente in North Carolina, a Tryon dove sono in calendario i FEI World Equestrian Games™.

 

Sette azzurri saranno al via del prestigioso CSI5* che con la tappa di Coppa del Mondo di Verona e lo CSIO di Piazza di Siena porta a quota tre il numero dei concorsi che possono fregiarsi delle cinque stelle in Italia.    

 

In virtù della ranking salteranno di diritto a Roma, come preannunciato l’aviere scelto Lorenzo De Luca (Halifax va het Kluizebos; Cynar VA), il carabiniere scelto Emanuele Gaudiano (Caspar 232, Carlotta 232) e il 1° caporal maggiore Alberto Zorzi (Contanga 3, Danique). Altri cinque cavalieri sono stati individuati dal selezionatore della nazionale Duccio Bartalucci: 1° aviere scelto Emilio Bicocchi (Call Me, Faliane W), carabiniere scelto Bruno Chimirri (Tower Mouche), Gianni Govoni (Antonio, Quirama Il Palazzetto) che ritorna in gara con il suo Antonio, 1° aviere scelto Giulia Martinengo Marquet (Princy, Verdine Sz), aviere capo Luca Marziani (Don’t Worry B, Tokyo du Soleil).

 

Ben sei dei sette cavalieri italiani presenti a Roma fanno parte della short list stilata da Bartalucci per una possibile presenza al mondiale di Tryon (De Luca, Gaudiano, Zorzi, Chimirri, Martinengo e Marziani). Anche la classifica generale del circuito rende l’appuntamento romano denso di emozioni, si, perchè proprio Alberto Zorzi con 233 punti occupa al momento la terza posizione della graduatoria generale a un solo punto dal secondo classificato, vincitore dell'ultima edizione: l’olandese Harrie Smolders.

 

Il Presidente della FISE Marco Di Paola ci tiene a ringraziare Jan Tops e il CONI per l’eccellente lavoro svolto ogni anno allo Stadio dei Marmi. “Sono certo – ha detto Di Paola – che grazie al contributo degli staff di Tops e alla sempre eccellente lavoro del CONI la tappa di Roma regalerà momenti di sport e spettacolo a grandissimi livelli”.

 

Nel frattempo una bella iniziativa voluta dal Comitato Organizzatore della tappa romana del Global Champions Tour è rivolta ai giovani. Saranno loro ad avere uno spazio riservato a fianco della tribuna centrale, per seguire simultaneamente le gare nel campo gara, ma anche la preparazione dal campo prova e comprendere cosa c’è dietro le quinte di un concorso di tale importanza. Per maggiori informazioni sull’iniziativa è possibile scrivere una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.">

 

da www.fise.it

(Nella foto © LGCT/Stefano Grasso: Alberto Zorzi su Contanga)

 

Partner

Poniamo

CSI Modena

Webmail | Accedi alla tua email

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito