6/8 DICEMBRE: A CAVALLO NELLA STORIA: “VIA ROMEA NONANTOLANA”




Tre giorni a cavallo dedicati ad una delle grandi vie di comunicazione del passato, la “Via Romea Nonatolana”, un’antichissima arteria che da Modena conduceva a Roma, Caput mundi.

L’itinerario messo a punto dai tecnici del Gruppo Attacchi VdA – Appennino Modenese avrà come punto di partenza Polinago, sede principale del sodalizio, per giungere a Sestola, altra sede dell’associazione.

 

Lungo il percorso i cavalieri potranno ammirare gli innumerevoli manufatti, tuttora ben conservati, frutto dell’opera millenaria delle genti che ci hanno preceduto. Tra questi spiccano imponenti pievi, incantevoli oratori e graziose edicole votive, oltre a maestosi ponti che sovrastano il torrente Scoltenna, uno dei corsi d’acqua più importanti dell’Appennino modenese che farà da compagno di viaggio agli escursionisti per lunghi tratti. Il percorso si sviluppa in contesti di inestimabile valore ambientale e naturalistico, tipici di questo lembo di Appennino.

L’iniziativa avrà luogo nei giorni 6/7/8 dicembre 2014 ed è adatta a persone che hanno sufficienti capacità equestri. Amici e parenti che non praticano l’equitazione potranno aggregarsi ai punti sosta e tappa, oppure fruire di attività integrative, quali escursioni pedestri tramite l’accompagnamento a cura di professionisti messi a disposizione dell’organizzazione.

 

Sabato 6  la partenza è prevista da Polinago. Il percorso toccherà evidenze storiche ed ambientali come il Castello di Brandola, appartenuto nei secoli alle famiglie preminenti del Frignano e, in quei tempi, fulcro della vita politica e amministrativa locale; il maniero è stato recentemente restaurato. Poi sarà la volta del Ponte d’Ercole, suggestivo arco di trentatré metri modellato esclusivamente dagli agenti naturali, sul quale l’uomo non è mai intervenuto. Successivamente i cavalieri transiteranno sul Ponte di Olina, spettacolare manufatto del 1522 ad arco unico che collega le due sponde dello Scoltenna. In serata la comitiva giungerà a Sestola dove i cavalli saranno ricoverati in box presso il maneggio gestito da Gruppo Attacchi.

 

Domenica 7 partenza da Sestola. La comitiva transiterà ancora per un durevole tratto della Via Romea Nonantolana che si snoda alle pendici del Monte Emiliano. Il gruppo di cavalieri percorrerà  ambienti permeati da una natura rigogliosa e a tratti selvaggia. Lungo l’antica arteria nel corso dei secoli si sono sviluppate significativi agglomerati urbani, tuttora ben conservati, tra questi spicca Vesale, dove l’architettura romanica è preminente rispetto alle recenti urbanizzazioni. In questo luogo i viandanti a cavallo effettueranno una sosta ristoratrice prima del rientro serale a Sestola.

 

Lunedì  8, partita da Sestola, la comitiva a cavallo giungerà al Castello di Montecreto, arroccato su un suggestivo promontorio che domina le vallate sottostanti,  per poi traversare nuovamente il torrente Scoltenna tramite il Ponte dei Leoni, così denominato per le opere scultoree in arenaria che da immemore tempo “vigilano” agli ingressi dell’imponente opera. Lungo il predetto corso d’acqua si incontreranno molteplici mulini che sino al primo dopoguerra rappresentavano un’importante elemento della filiera agricola locale.

Amazzoni e cavalieri concluderanno questa inebriante esperienza di tre giorni presso il maneggio di Polinago, dove il congedo sarà allietato dal consueto brindisi tramite il “bicchiere della staffa”.

 

Partner

Poniamo

CSI Modena

Webmail | Accedi alla tua email

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito