Europei J&YR di Endurance: grande argento per l’Italia




Le azzurre conquistano il secondo gradino del podio a Rio Frio in Portogallo

 

Grandissimo risultato dell’Endurance azzurro in Portogallo. L’Italia è medaglia d’argento Junior e Young Riders ai Campionati Europei giovanili di Rio Frio, che si sono svolti oggi, sabato 3 settembre, sul tracciato di 120 km del CEI3* portoghese.

L’argento azzurro è stato costruito dalle giovani, (squadra composta interamente da amazzoni) che hanno fatto parte della rappresentativa giovanile. Quattro le nostre rappresentanti sull’impegnativo tracciato portoghese. il risultato di squadra è stato ottenuto con la somma delle migliori tre prestazioni (19:04:10) e quindi con il nono posto individuale della Campionessa italiana in carica Costanza Laliscia su Rok (prop. Al Aasfa Overseas Ltd) che ha percorso il tracciato alla media oraria di 19,537 km/h, con la prova di Camilla Coppini, decima individuale con una media di 19,536 km/h, su Veinard Secondo (Prop. Loris Canali), e con quello ottenuto da Alice Misino, quattordicesima (17,687 km/h) su la sua Batavia della Bosana. Camilla Dugnani e Nettuno (Prop. Danilo Dugnani) sono incorsi purtroppo in eliminazione al secondo cancello veterinario.

La giovane squadra italiana aveva dovuto rinunciare ieri alla quinta amazzone, Carolina Venanzi, a causa di un infortunio in allenamento del suo cavallo Nimes (Prop. Marcella Turrini). Nonostante questo le ragazze italiane si sono fatte trovare pronte e con grande freddezza sono riuscite a salire sul secondo gradino del podio continentale con una meravigliosa medaglia d’argento al collo. Oro per la squadra Spagnola (15:44:54), bronzo per il Portogallo (19:40:47). Tutte le ragazze hanno disputato il Campionato Europeo con il massimo impegno, ricordando nella loro fatica l’atleta Irene Avitabile, recentemente scomparsa, e tutti i connazionali colpiti dal sisma dello scorso 24 agosto.

Grande soddisfazione da parte del Presidente FISE Vittorio Orlandi, in una estate che ha consegnato una importantissima serie di successi all’equitazione italiana, soprattutto a firma dei più giovani. “Con questo bellissimo secondo posto nell’endurance – ha dichiarato – abbiamo ottenuto medaglie in quasi tutte le discipline. Mancano il dressage e il completo, ma le aspettiamo dagli imminenti Giochi Paralimpici di Rio e dai Campionati Europei giovanili di Montelibretti. Una serie così ampia di successi non si era mai verificata prima nella storia dell’equitazione italiana a dimostrazione del fatto che siamo in grado di misurarci con i migliori in tutti i campi. E non solo sportivi. Lo siamo stati infatti anche risanando il bilancio della Federazione. Voglio ancora una volta lanciare un messaggio per unire tutte le componenti del nostro mondo che deve convincersi del fatto che l’Italia degli sport equestri ha tutte le carte in regola per occupare il posto che le compete nel panorama internazionale. Lo abbiamo dimostrato, con una gestione sia tecnica che finanziaria attenta, puntuale e competente. Dobbiamo solo continuare su questa strada. Non ultima, infine, la ricaduta positiva che questi successi avranno sul nostro ambiente, aumentando la popolarità dell’equitazione e l’attività a tutti i livelli”.

da www.fise.it

 

Partner

Poniamo

CSI Modena

Webmail | Accedi alla tua email

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito